sabato 7 febbraio 2009

Senza fili... senza rete

Roby


Del wireless mi avevano detto meraviglie. Finchè -con l'aiuto di un amico del mio consorte- non mi sono decisa a farmelo installare a casa. Via i fili aerei sparsi fra corridoio e ingresso, tutto si riduce ad una scatoletta bianca con varie lucine verdi, tipo astronave di ET (telefono... casa...).
Ma il problema è che la lucina-pilota è bizzarra e capricciosa. Sta ferma per un po', poi comincia a ballare. E la mia connessione a internet salta. Che rabbia!!!Accidenti!! Dov'è il mio vecchio, chilometrico cavo? E pensare che avevo tante cose da raccontarvi! Per esempio, volevo dirvi che...%3!§&???..............................................................................................

7 commenti:

Solimano ha detto...

Mai fidarsi, Roby. Mai avere fretta.
Li ho visti, sul lavoro, quelli che appena c'era una novità tecnologica ci si buttavano a pesce e facevano sì che si buttassero i clienti!
Li vedo anche in rete: appena Blogger e Splinder annunciano una qualsivoglia migliorìa naturalmente gratuita, tutti a importarsela nel blog, senza chiedersi se gli serve o meno. "Neppure un panino è gratis!", diceva, mi pare, Milton Friedman. Appunto.
Ti sei mai chiesta perché qui ci sono pochissimi link? Perché si legge con meno fatica... eh... eh... a forza di link, sembra di giocare a campo minato, ce n'è sempre uno che ti esplode fra i piedi.

saludos y besos
Solimano

Arfasatto ha detto...

Io ho una cassettina (loro la chiamano poposamente "centrale") che permette sia di collegarsi senza fili che col buon vecchio filo. Devo dire, però, che finora il wireless funziona egregiamente, e posso scrivere, leggere, girovagare sui fili da ogni stanza della casa. Ed anche a letto, che goduria.

Amfortas ha detto...

Anch'io mi trovo bene col wireless, ma il mio rapporto con la tecnologia è malato.
Sono il classico tipo che ha descritto Solimano, mi butto sulla novità e poi m'incasino la vita :-)
Ciao!

Giulia ha detto...

Diffido sempre delle novità elettroniche... preferisco che qualcuno le sperimenti prima di me... e così ho collegamenti chilometrici, buona domenica. Giulia

Dario D'Angelo ha detto...

Io mi divido a metà :-) per me il filo... per i figli il wireless :-)

Habanera ha detto...

Riassumendo:

Roby, tradita dal suo sfrenato amore per la tecnologia, è ormai senza fili e... senza rete.
Solimano, come sempre scettico e saggio, resta tenacemente attaccato al suo vecchio filo e non corre rischi.
Arfasatto (per gli intimi Elena) si trova così bene con il Wireless da portarselo perfino a letto.
Amfortas (Paolo, per noi) pensa di trovarsi anche bene ma... non è ancora del tutto convinto.
Giulia, (furbissima) aspetta che siano altri a sperimentare, poi lei magari si adeguerà...
Dario (geniale) se li è tenuti tutti e due, sia il vecchio filo che il nuovo wireless. Se non funziona uno funzionerà almeno l'altro.

Traggo le conclusioni e nella casa al mare (qui a Milano non ne ho bisogno) farò in modo di averli tutti e due 'sti sistemi.
Credo sia la soluzione migliore.

Grazie a tutti per i preziosi (e nel caso di Roby anche sofferti) suggerimenti.
H.

Solimano ha detto...

Habanera, riguardo alla tecnologia non sono scettico, tutt'altro. Solo che ritengo che la tecnologia sia per l'uomo, non l'uomo per la tecnologia.
Sono invece scettico riguardo altre cose, specie le balle di tipo sublimista, così diffuse anche in rete. Le persone si mettono in punta di piedi credendo di tirarsela... e si fanno del male da sole. Scetticismo, scetticismo... fa bene alla salute!

saludos y besos
Solimano