martedì 21 ottobre 2008

Stanze all'aria


Habanera
Solimano se ne è inventata un'altra delle sue, sempre innovatrici e vincenti.
Questa volta è la Biblioteca con angolo caminetto attorno al quale raccogliersi per conversare in assoluta libertà.
Diario in rete ed allo stesso tempo punto di incontro tra persone che si trovano bene insieme perchè, insieme, sono perfettamente a loro agio.
Mi piacerebbe avere un tempo infinito da passare qui.
Ci sono cose assolutamente sorprendenti (e bellissime) da leggere in questi libricini libretti e libroni.
Vorrei anche partecipare più spesso alla conversazione, commentare di più sul Diario in rete ma anche su tutti gli altri argomenti che ho trovato in Biblioteca, uno più catturante dell'altro. Su ognuno di quei post varrebbe la pena di soffermarsi, ognuno meriterebbe una lunga riflessione ed un commento.
Per farlo dovrei disporre di una vita parallela, senza marito, figli, casa, nipoti.
Ho fatto domanda ma mi hanno risposto nisba!
Nelle ventiquattrore in dotazione (mi dicono) devo farci stare di tutto e di più. Neanche fossi la Rai!
Giuliano, Massimo, Màz, Roby, Silvia, Solimano (rigorosamente in ordine alfabetico), tutte queste parole solo per dire che sono qui e che mi piace molto esserci, insieme a voi.

6 commenti:

mazapegul ha detto...

Carissima Habanera, credo che lo scopo di questo instant-blog sia quello di lasciare qualche lampo quotidiano; con la speranza di intravedere, nel corso del tempo, un incrocio di trame, o il filo sfuggente delle cose.
Ciao, Màz

Roby ha detto...

Habanera cara, prego, accomodati qui sulla poltrona migliore, quella di cuoio un po' consumato (proprio perchè è la più comoda) ma più morbido. Gradisci un caffè? Un thè? Una tisana? Per carità, non fare complimenti: la mia interfaccia virtuale è bravissima a fare gli onori di casa, al contrario di quella disordinata pigrona maschiaccia della sua parte "reale", e il mio caffè "virtuale" è molto più buono di quello "vero". La Roby in (molta) carne e (vecchie) ossa è una Peter Pan a oltranza con le zampe di gallina che avanzano e la montagna dei panni da stirare che cresce paurosamente, in cucina. Quella in rete, invece, è perfetta: misurata, briosa, impeccabile, spiritosa, perfino colta... Ma tu guarda che cosa non si riesce a fare, oggigiorno, con un computer, una tastiera e quattro fili collegati al telefono!!!

[;-P]

Roby

Solimano ha detto...

Io qui mi sto divertendo.
Fra laltro, a cose avviate, in questa modalità l'admin è proprio uno come gli altri, e non lo dico per democraticismo, ma perché è meglio: ognuno provvede a sé.
Senza bisogno di pensarci troppo, ogni giorno emergono delle piccole correzioni di rotta.
Ad esempio, in fondo alla Home page ci sono i link ai nostri blog: ritengo giusto inserire i link ai blog di Silvia, Nicola e Massimo e degli altri che ci raggiungeranno.
Mentre sarebbe un inutile mal di testa inserire i cosiddetti blog consigliati. Perché ognuno di noi è libero di avere le sue preferenze e spreferenze e ne ha tenuto conto nella lista dei suoi preferiti nel suo blog, e perché è bene starsene un po' tranquilli, non entrare, almeno qui, nel quotidiano gico delle visite e controvisite, dello scambio di link, del sono amico di Tizio e di Sempronia.
Facciamo un po' fatica a stare corti, anche se almeno non siamo prolissi. Io scrivo, ma prima di pubblicare rileggo e qualche riga la riesco sempre a togliere (però mi sfogo nei commenti).
Credo che il numero ottimale per portare avanti bene un diario di rete sia sulle dieci, dodici persone al massimo, perché è bene mantenere l'attuale situazione di scrittura aperta, non cautelosa. Però tutti i dieci o dodici dovrebbero pubblicare almeno un post alla settimana (meglio due). Ma ci si aggiusta in corso d'opera.

grazie e saludos
Solimano

Giuliano ha detto...

Sono qui anch'io, sempre un po' perplesso ma ci sono. (Nelle foto di gruppo, di regola sono quello che tace in un angolo, ma ascolta).
Non è un gran periodo, per me: ma qui ci si sta volentieri e c'è gente che mi piace.

Silvia ha detto...

Io sono molto contenta ed onorata di essere qui e come al solito Habanera, da persona gentile e attenta quale è non manca di lasciare i suoi saluti:)
Il blog mi piace molto, vedo che è su vari argomenti e sempre molto interessanti o commoventi o stimolanti. Sono pensieri flash, riflessioni, sentimenti,considerazioni, sensazioni. Brevi,veloci,spesso ficcanti. Un bel luogo. E anche io che come Giuliano non sono in un momento facile, qui ci sto bene, con persone che mi piacciono.
A presto:)

Habanera ha detto...

Màz, benissimo l'instant-blog (idea assolutamente geniale) ma non dimentichiamo che c'è anche molto altro da leggere nella parte Biblioteca e che ne vale assolutamente la pena.
Più o meno il senso del mio post era questo.
H.

Roby, la poltrona di cuoio un po' fané non solo è la più comoda ma è anche quella più vicina al camino. Ci sto veramente benissimo e ti ringrazio.
Invece del caffè, del thè, o della tisana, potrei avere una tazza di cioccolata calda?
Per la Roby virtuale niente è impossibile, sono certa che ne prepareresti una buonissima.
H.

Solimano, sei un condottiero deciso ed impeccabile. Giusta la scelta di aggiungere il link dei blog di tutti i partecipanti; stavo per suggerirtelo ma mi hai preceduta. Ci si aggiusta sempre in corso d'opera ma l'inizio è già molto promettente.
Chapeau!
H.

Giuliano, vorrei anche vedere che tu non ci fossi. Lo so che sei quello che tace in un angolo e ascolta ma, per fortuna, solo nelle foto di gruppo. In rete, anche se tu non lo vuoi, la tua voce si sente chiarissima, forte, e le tue parole ammaliano tutti.
H.

Silvia, ci conosciamo relativamente da poco tempo ma è come se ci conoscessimo da sempre.
E' una gran bella sensazione e non capita spesso, anzi, direi che capita molto raramente.
Ma perchè hai tolto la bellissima foto che avevi nel profilo? Ho fatto appena in tempo ad intravederla e... puff, è sparita. Peccato, ma ci puoi sempre ripensare.
H.