mercoledì 11 giugno 2008

1. L'ora di ginnastica

Le classi miste non erano gradite dal preside, dai professori e dai genitori. Ce n'erano quindi poche, fatte con i ritagli maschili e femminili che non avevano trovato posto nelle sezioni monosesso.
Uno dei problemi era l'ora di ginnastica, perché non si poteva fare ginnastica assieme, non sia mai! La palestra grande era per i maschi, quella piccola per le femmine. Non si provvedeva ad abbinare le due ore settimanali, l'ora di ginnastica capitava quindi in mezzo a quella di filosofia ed a quella di latino o di greco. Il professore di ginnastica era un ex fascista che ci credeva, quindi fra il corpo libero, la cavallina, la pertica e la partitella finale a pallavolo, quando tornavamo nello spogliatoio eravamo tutti sudati. Niente docce allora, al massimo un colpo di rubinetto e via, tutti di nuovo in classe. Più o meno, per le femmine era lo stesso itinerario.
Ci si trovava immersi in un odore mezzo dolce mezzo acre, prepotente e carezzevole, diverso per i due sessi. Sudore, ma non solo, c'era dell'altro, un odore malandrino di fronte a cui eravamo inconsapevoli e indifesi. Il professore ci raccontava l'esangue Tibullo, il pio Enea o Eschilo, serissimo. Maschi e femmine, tutti sognavamo Catullo, Lucrezio, Alceo, anche Saffo, perché no. O un bel Canto del Furioso, con Angelica e Orlando, Astolfo e Alcina.
Il torneo di pallavolo fra le classi si svolgeva in primavera, verso la fine dell’anno scolastico. Nella palestra grande avevamo il pubblico delle nostre compagne, anche lì in grembiule nero, e fra una alzata e una schiacciata sentivamo gli sguardi sulle nostre gambe, coi peli morbidi di prima crescita. Eravamo i più giovani, ma rischiammo di vincere, quell’anno.

Scena dal film Bianca di Nanni Moretti (1984)

2 commenti:

Barbara ha detto...

Ciao Solimano,
sono passata per leggere qualcosa e capire come funzionava questa sezione del blog.
Ma sai che anche se ormai ai miei tempi c'erano solo le classi miste l'ora di ginnastica avveniva nello stesso identico modo?

Solimano ha detto...

Barbara, adesso c'è la differenza che in un modo o nell'altro un po' di sport i ragazzi e le ragazze lo fanno tutti, allora l'unico momento era proprio l'ora di ginnastica. Ma credo che gli odori malandrini non passino mai di moda: ci sono adesso come c'erano allora. Con le inevitabili conseguenze.

grazie e saludos
Solimano