domenica 3 maggio 2009

A spasso per Torino

Giulia

Da qualche tempo Torino sta diventando una città turistica. Si sta risvegliano e vivacizzando. Io guardo con simpatia chi viene a trovarci. Certo non c'è il movimento di città d'arte come Roma, Firenze, Venezia, ma tanto basta per vedere una città più viva e più allegra.
Si incontrano sempre più persone che leggono con chiaro interesse la guida.

Nelle piazze e vicino ai musei cominciano a farsi vedere statue viventi con cui volentieri si fanno fotografare o da cui accettano di buon grado un bigliettino che gli auguri buona sorte.



E guardate cosa incontro dietro l'angolo:


Ma arrivando in Piazza Vittorio ho trovato una brutta sopresa. Sono Arrivati molti pullman della polizia. Mi sono chiesta cosa stava succedendo.

Poco dopo la risposta. Non più di trenta ragazzi di estrema destra manifestano. Erano pochi ma facevano davvero paura. "Liberiamo Torino dai Rossi" gridavano a scuarciagola e poi "Libertà, libertà" Davvero una parola ormai ambigua.

Pian piano se ne vanno scandendo slogan rabbiosi naturalmente anche contro gli extracomunitari.

Il mio sguardo, allora, cade su questo bambino che, ancora ignaro dei problemi del nostro mondo, si gode una bellissima pedalata e ogni volta che passa davanti a me mi fa saluta allegramente. Tanto basta per farmi tornare a sorridere.


7 commenti:

Silvia ha detto...

Mi sono presa un paio di giorni di ferie in questo maggio del 2009. I gg. 15/18 e se potrò pure 19 proprio per visitare Torino.
Sarò alla fiera del libro, ma vorrei andare al Museo del cinema, Solimanoooooooo, a quello Egizio, visitare la Mole e poi andarmene a zonzo perchè mi piace molto. Se poi il tempo vorrà essere clemente gliene sarò grata.
E poi rivedrò dei cari amici che non vedo da molto tempo.
Insomma mi sono organizzata un po' di ferie come piacciono a me:)

giulia ha detto...

E allora sarà possible conoscerci? Metterò una buona parola col tempo. Ieri era stupendo!
Spero a presto,
Giulia

Solimano ha detto...

Giulia, Torino l'ho conosciuta solo per lavoro, ma ho già detto che è spesso il modo migliore per conoscere le città non direttamente turistiche.
Ho avuto modo di conoscere, sempre sul lavoro, diversi torinesi, uomini e donne. Mi son trovato bene, anche se la riservatezza di cui si parla esiste, ma a me non dà fastidio. Poi ho conosciuto Torino in un romanzo ed al cinema, ho capito meglio, proprio perché c'ero già stato e fra un po' ne scriverò.
Mica male l'idea di Silvia: teniamoci informati, perché trovarmi qualche ora a Torino con Giulia e Silvia non per veder posti, ma per conversare ma per vedersi in faccia e raccontarsi un po' di cose non sarebbe male: a me basta prendere un treno e in giornata arrivo a Torino e torno a Milano.
Sappiatemi dire.

grazie Giulia e saludos
Solimano

sgnapis ha detto...

Ma davvero, davvero? Io non osavo chiederlo.
Oh ne sarei tanto contenta! Tantissimo!
Organizziamoci.
Ho prenotato in un posto che mi pare carino dalla voce della Signora che lo gestisce: aspettate che vado a vedere: B&B Camera con vista, zona Gran madre.
C'è anche l'angolo cottura e vi potrei offrire un caffè:) Meglio prenderlo in piazza, in quei luoghi magnifici dove vanno le signore con guanti e cappello, mi sa.
Io ci sarò da venerdì. Conto di prendere un treno di mattina e arrivare con comodo per pranzo. Poi ci terremo in contatto per telefono.
Ma che bello!

Giulia ha detto...

Splendido... Sono molto contenta... Allora organizziamoci.
Davvero Solimano verresti?

fatemi sapere.

Solimano ha detto...

Beh Sivia, vediamo, lo farei volentieri. Intanto Giulia mi ha detto di darti la sua email, così riusciamo a dialogare. ma passare due ore di chiacchiere insieme non sarebbe male (naturalmente estensibile anche ad altri). Proviamo a metterci d'accordo fra noi tre, intanto, dialogando via email.

saludos
Solimano

Barbara ha detto...

Ragazzi, se lo fate, poi vogliamo il resoconto qui su stanze all'aria, con tanto di foto...