venerdì 13 marzo 2009

Le avventure di un nick

Barbara

Quando ho cominciato a trafficare con internet mi firmavo sempre col mio nome.
Poi qualcuno mi disse che avevo poca fantasia e che dovevo trovarmi un nickname.
- Eh?
- Un alias.
- Urgh...
- Un nomignolo!
- Ah! Ho capito!
E così, dopo aver visto di cosa erano capaci i miei fantasiosi colleghi della rete, mi sono spremuta le meningi e ho firmato la mia presenza su splinder & il mio blog come niente popò di meno che "woodstock74".
A lungo sono stata molto fiera del mio parto mentale.

Ma nel tempo mi sono arrivati parecchi messaggi di questo genere:
"...secondo me l'interpretazione di Janis è stata la migliore..."
"...peccato che quando ha suonato Hendrix non c'era rimasto più nessuno..."
"...gli Who diedero il massimo..."

Ora, con tutto il rispetto per la beat generation di cui oltretutto sono fan anch'io, vorrei approfittare di queste stanze per chiarire in eterno che il mio nick non si riferisce a questo:



bensì a questo:


E i vostri?

14 commenti:

annarita ha detto...

Devo dire, Barbara, che avevo pensato proprio al mitico compagnuccio di Snoopy, uno dei personaggi che preferivo dei Peanuts.
Io ho usato solo un paio di nick sul web. Uno era nevermore, in un periodo particolarmente cupo della mia vita privata e sono stata molto felice di abbandonarlo; l'altro era crudelia, in omaggio alla megera della "Carica dei 101" (salutissimi a Franti), ma l'ho abbandonato appena mi sono accorta che qualcuno mi scambiava per una dominatrice in cerca di avventure sado-maso :-/. Adesso sono annarita e basta, salvo qualche sito che frequento di rado come scapigliata59<, omaggio al dipinto a terra ombra di Leonardo che piace tanto al mio consorte.
Salutissimi.

Roby ha detto...

"Roby" è solo un diminuitivo, si capisce, e all'inizio -da ragazzina- detestavo che qualcuno mi chiamasse così. Caso mai preferivo Robbie, come il pupazzo (un pulcino) eroe della TV dei ragazzi anni '60 insieme a Quattordici.

Un paio di volte ho usato jo.march, quale inguaribile nostalgica delle "Piccole donne": e non sono l'unica, come ho potuto vedere poi in rete!

Spesso mi vengono in mente nick più originali, fantasiosi, strambi... ma temo che me ne stancherei presto, più che del mio banalissimo ROBY.

PS: per la casella di posta di yahoo (chi mi manda e-mail lo sa) ho scelto un nome e una data che si riferiscono al mio periodo "egiziano": figuratevi la sorpresa quando ho scoperto per caso che lo stesso "indirizzo" -o quasi- è quello di un/una francese che vende spesso articoli su eBay!!!!

Solimano ha detto...

Storia lunga, quella dei nickname, la mia storia parte dalla vita reale.
Nel forum dell'Unità mi chiamai First perché così mi hanno sempre chiamato sul lavoro l'angelo e lo squallido.

Nel Mo'basta! mi triplicai, tre nickname per tre innamorati diversi di una contessa romana:
Primero (de Loyola y Aragòn), aristocratico spagnolo che puntava sui mazzi di rose rosse (col gambo di un metro).
Primetto, pizzicarolo a Piazza Vittorio, con la sua porchetta e gli stuzzichini.
Primotto, bagnino ad Ostia, di quelli con i peli sulla schiena, che insegnava a nuotare a gratis ai figlioletti della contessa.

Mai il vero nickname che volevo era troppo utilizzato: Hotspur.
Così adottai Solimano come seconda scelta, per le due bellissime ottave del Tasso (io tenevo per i pagani, e Solimano è un gran personaggio):

Or, mentre in guisa tal fera tenzone
E tra il fedele esercito e'I pagano,
Salse in cima alla torre ad un balcone,
E mirò, benché lunge, il fer Soldano;
Mirò, quasi in teatro od in agone ,
L'aspra tragedia dello stato umano,
I vari assalti , e '1 fero orror di morte,
E i gran giochi del caso e della sorte.

Stette attonito alquanto e stupefatto
A quelle prime viste; e poi s'accese,
E desiò trovarsi anch' egli in atto
Nel periglioso campo all'alte imprese:
Né pose indugio al suo desir; ma ratto
D'elmo s'armò, ch'aveva ogni altro arnese:
Su su, gridò, non più, non più dimora;
Convien ch'oggi si vinca, o che si mora.


saludos
Solimano

Amfortas ha detto...

Io ne ho due, di nickname.
Uno è Amfortas, che è un personaggio wagneriano del Parsifal e l'ho scelto perché ha una ferita che non si rimargina (o meglio, guarisce, ma alla fine dell'opera).
Io ne ho una che sanguina ancora e quindi mi pareva adatto.
L'altro, notung (senza la h e minuscolo, quasi sempre si trova come Nothung)lo adopero in altro contesto, nel quale mi propongo in modo più...appuntito, diciamo.
Il nome indica la Spada di Sigfrido, nella tetralogia dell'anello sempre di Wagner.
I due nickname sono ideali (mi dicono)per un Gemelli come me.
Amfortas è quasi sempre gentile, un po'zuccheroso e affabulatore (una mia carissima amica dice che le fa venire il diabete).
Notung è scontroso, solitario, intollerante e incazzoso ed ha un umorismo macabro e cattivo.
Notung fa strage di cuori, Amfortas consola le donne vittime di notung.
Una situazione ingestibile, diciamolo :-)
Ciao!

giulia ha detto...

Io non mi chiamo Giulia, bensì Emilia... Un giorno ho cominciato per gioco il blog e ho deciso di chiamarmi con un nome che amo molto... Ora mi sento un po' schizofrenica, perchè un conto è chiamarsi con un vero Nick, un conto con un nome che potrebbe essere il tuo, anzi è quello che tu avresti desiderato per te... Mi capita di fimarmi a volte anche con gli amici di vita reale con Giulia: devo preoccuparmi?

Habanera ha detto...

Nel mitico forum dell'Unità in origine fui Valenkaia, presto rinominata Vale da tutti.
Da quel momento fui soltanto Vale, ma da dove veniva il mio nick?
Non l'ho mai detto a nessuno ma chi aveva visto attentamente il film Anastasia di Anatole Litvak ci è arrivato da solo ed ha iniziato a chiamarmi zarina, senza mai svelare il gioco.
Iscrivermi ad un forum come quello dell'Unità con un nome russo (il che fa tanto compagna) ma che in realtà era il nomignolo della Granduchessa Anastasia di Russia, fa parte della mia natura giocherellona, del mio non prendermi mai troppo sul serio.
Habanera è il secondo nick che ho usato, sempre su quel forum, quando il lungimirante (?) portavoce di Fassino ci ha bannati per alcuni mesi in quanto oppositori del nascente PD.
Iscriversi di nuovo appena un attimo dopo, con un altro nick e un indirizzo di posta diverso, era un gioco da bambini e lo abbiamo fatto tutti, divertendoci come pazzi alle spalle dell'arcigno apparato di partito.
Nessun mistero in questo caso, solo la mia autentica passione per la Carmen di Bizet e per la sua Habanera.
Mi ci sono trovata così bene con questo nick da adottarlo anche come blogger ed è diventato un secondo nome per me, a volte quasi mi dimentico del mio nome vero.
Anche Habanera ormai è diventata Haba per gli amici dei blog ed è un diminuitivo affettuoso che mi piace, mi fa sentire a casa.
H.

Arfasatto ha detto...

Quante risposte alle mie curiosità sui vostri nick ho trovato.
E allora eccomi qua: Arfasatto è il mio ultimo e definitivo nick; come forse sapete, dato che ho pubblicato un pezzo del Landolfi, si tratta di una parola desueta, che significa "uomo da poco", ma che, in famiglia mia, viene usata in senso affettuoso: "Viene, arfasatto, fatti accarezzare...", "Sei un vero arfasatto, purr purr".
Il mio primo e tuttora preferito nick era Ermione, in onore di un personaggio di una sit-com inglese che adoravo da ragazzina (Mai più ritrovata, ahimè): una raffinata signorina snob, Ermione Befrench, circondata da giovani sfaccendati ed eleganti. Un sogno. Poi, dopo Harry Potter, Ermione è diventato un nick usatissimo, ed ho dovuto lasciarlo, molto a malincuore. Ma per voi che mi volete bene io sarò sempre Ermione, con o senza l'acca davanti.

Solimano ha detto...

La storia del gioco delle parti fra lo sciupafemmine Notung e il consolatore Amfortas (meglio la parte di Notung, comunque) mi ha richiamato alla memoria quella (credo vera) dei due gemelli monozigoti che battevano plaghe diverse, scambiandosi gli appuntamenti senza avvertire le giovani dell'esistenza di un gemello. Poi si raccontavano e si aggiornavano per evitare gaffes di ogni tipo nei succesivi appuntamenti (o congressi...). Che sporcaccioni! Che brutte persone! Ma come si permettevano! Niente da fare, anche noi siamo invidiosi, è il nostro moralismo è solo un placebo.

saludos
Solimano

Barbara ha detto...

Quante cose interessanti sono saltate fuori.

Quella che mi lascia più meravigliata è che Giulia si chiama Emilia, mentre invece al riferimento su Valenkaia ci sarei arrivata (piano piano).

Nella disputa Notung-Amfortas io ho sempre proteso per quello "cattivo", ma solo se ha un po' di autoironia.

Jo March è una delle mie eroine, avrò riletto Piccole Donne ottomila volte, immaginandomi sempre di essere lei.

Fra i vari Primi protendo per il pizzicarolo, anche perchè in tempi di crisi la sua amicizia fa comodo (il conte Max docet :"Chi sono i miei amici? Il droghiere, il lattaio...").

E per quanto riguarda Arfasatto, che dire? Da fan di Harry Potter quale io sono, non posso evitare di fare il tifo per Ermione, con o senza l'acca...

Grazie a tutti... mi piacerebbe tra l'altro che rispondesse anche mazapegul, anche se qualche idea sul suo soprannome ce l'ho già.

Barbara ha detto...

Ah, dimentica o Annarita! Su Crudelia DeMon non si discute, inarrivabile! :-)

Dario D'Angelo ha detto...

Sono stato "lubna" per tantissimo tempo (lo sono ancora nei miei sempre più rari passaggi sui newsgroup)... era un omaggio a ranxerox ed alla sonorità "poetica" di quel nome :-)

Silvia ha detto...

Sgnapis (nome)virgola (cognome) della Cleo, la mia cagnolotta che chiamavo ogni mattina con nome diverso a seconda dell'ispirazione che mi veniva nel guardarla.
Quindi potrei avere nick tipo: Transito, rosa del deserto, cippirimerla, fiorelllino del prato, scric, cleonice, cleotis, baragalla, francine, tippiri, pelosa, amorino, fanciulla del west, trocadero, tric e trac, oppiti, bagonghi, viola mammola e molti altri.
Si girava sempre poverina e mi guardava con molto amore, aveva capito di avere come padrona una deficiente e mi compativa un po'.

sabrinamanca ha detto...

Che vergogna, io quando ho visto woodstock84 in uno dei commenti ho pensato ad una bella figliola di 25 nostalgica di qualcosa che non aveva mai conosciuto!!!
E invece eri tu, bella 25 (e spiccioli, che importanza puo' mai avere l'eta anagrafica) e snoopyana!!!

Io ho avuto un nick carino tanti anni fa "starlett" e poi "tseliot" e poi basta, mi ha stancato 'sta storia dei nickname!

sabrinamanca ha detto...

Giuli:anche a me ha stupito tantissimo la Giulia-Emilia, e da quando ho letto mi domando se ti sta meglio l'uno o l'altro e non so davvero decidermi!!!