domenica 11 gennaio 2009

Compagni di banco

Solimano

Quando ho messo il contatore sul blog del cinema, ho dovuto scegliere la categoria di appartenenza e mi è sembrato giusto Cultura & Società, ma nelle sottocategorie il Cinema non c'era. Difatti il cinema è (come Cinema Radio TV) una sottocategoria dell'Intrattenimento.
Poiché noi volevamo scrivere di cinema in modo tiramentoso, seppure con brio, non ci andava di essere messi nella benemerita categoria degli animatori turistici, quindi sono tornato in Cultura & Società. Le sottocategorie erano Letteratura, Musica, Pittura, Religione, Scultura, Scuola & Formazione, Storia & Filosofia, Altro. E quindi ho scelto Altro, non avevo alternative. Questo piccolo episodio la dice lunga (anzi cortissima) sui luoghi comuni che non si riescono a schiodare: seguendo questa logica Ingmar Bergman è Intrattenimento e i romanzi della Delly sono Cultura. Ma la colpa è anche di tanti cinefili che si comportano con l'arte guida del Novecento come se stessero facendo la collezione dei francobolli.

Cosa si nasconde, nella sottocategoria Altro? Siccome da alcuni mesi sono in classifica, vado a vedere ogni giorno come stiamo andando, così ho conosciuto i compagni di banco, non tanto dal nome del sito o del blog, ma dalla piccola descrizione che ci si scrive sotto (io ho scritto blog sul cinema e stop).
Faccio alcuni esempi che mostrano che in questo Altro c'è veramente di tutto. Vicino alle veridiche autodescrizioni ho messo il rank Shynistat, perché uno che è 21/50 guarda dall'alto in basso uno che è 18/50.
Madamina, un piccolo catalogo è questo:

Filosofia, De André, Rimbaud... e altri antidoti sicuri contro l'omologazione culturale. 21/50
Ho capito finalmente perché Arthur Rimbaud si è messo a vendere armi in Abissinia: con la filosofia e con De André non ci voleva stare.

Stazione Celeste il portale del Risveglio Planetario 21/50
Poveri pianeti! Dormivano così bene, ciascuno nella sua orbita e gli tocca svegliarsi a colpi di Maiuscole.

Le notizie di Bartolino Leone Notizie dalle Isole Eolie Notiziario delle Eolie News 19/50
Per chi non l'avesse capito, Bartolino Leone alle Isole Eolie ci tiene molto.

L’inchiostro è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna, il mio aratro 17/50
Questo mi ha incuriosito e sono andato a vederlo, ma quando ho visto Maurizio Gasparri e Ignazio La Russa fra i suoi preferiti ho capito e sono scappato via.

Il posto dove si cucina di tutto CUCINA, NOTIZIE, COMMENTI, IDEE, INFORMAZIONI E ALTRO 19/50
Un formidabile tuttologo. La clausola ...e altro, è di squisita acribìa. Non gli sfugge niente, il vecchio SIFAR può andarsi a nascondere.

Cognomi italiani, genealogia e araldica italiana, ricerca dell'origine dei cognomi italiani 18/50
L'araldica continua a tirare molto. In classifica ce ne sono altri, di posti così. Ci soffro, perché i quattro cognomi di famiglia sono tutti nomi di mestieri: Casalini, Mazzolini, Maiani, Sabbioni. Non c'è speranza, Giuliano ci può provare, auguri. Roby non ha problemi, è di casa coi Tornabuoni e i Della Gherardesca.

Un Blog che parla di me, di Scandale e di ciò che mi ruota attorno 18/50
Non me ne frega niente di lui, di Scandale e soprattutto di ciò che gli ruota attorno.

Sito del centro culturale di Casandrino 18/50
Ignoravo persino l'esistenza di un posto che si chiama Casandrino, ma che esista e che ci si faccia cultura mi dà una qualche speranza sul futuro del nostro Bel Paese.

il canape 18/50
Anche questo mi ha incuriosito, vuoi vedere che si tratti del canapè? Immaginavo vorticosi amplessi su vecchi divani comodissimi... e difatti i canapè ci sono, tante belle fotografie di canapè senza nessuno sopra, seduto o disteso. Vende canapè.

temi sul futuro dell'umanita 18/50
Questo si chiama parlar chiaro e scegliere una precisa specializzazione, che però interessi tutti. Prima o poi si gemellerà con quello che sveglia i pianeti.

Il valore degli uomini e quello dei loro figli. 17/50
E le donne e le figlie, no?

Sito post-anarchico di ecologia radicale su ispirazione a Reclus, Kropotkin, Bookchin... 16/50
Della serie "la sinistra deve farsi forza di governo". Sicuramente per loro Pecoraro y Scanio è un bieco inquinatore.

montecelio antico borgo alle porte di Roma, ricco di tradizioni manifestazioni e sagre 17/50
Storia, tradizioni, notizie ed eventi della splendida ed illustre Città di Oria 16/50
Galatina, ombelico del Salento, nel mondo (Galatina, navel of Salento in the world) GALAT 16/50
Questi tre li metto insieme. Ne sorrido un po', ma è bello che ci siano siti e blog che nascono dall'attaccamento di alcune persone al posto dove vivono. Le visite arrivano, eccome se arrivano. E la dizione Galatina, navel of Salento in the world, diverrà un piccolo mito, lo metteranno sui cartelli stradali, sempre meglio di Comune denuclearizzato o di Comune gemellato con Vattelapesca.

giornale on line, il grande ritorno del giornalismo d'inchiesta, senza compromessi!17/50
Eccolo! Un'altra voce fuori dal coro... Solo che persino Emilio Fede si proclama fuori dal coro. Quindi si sta formando un foltissimo coro, quello delle voci fuori dal coro. Tutti coristi un po' stonati: cantare in un bel coro è difficile.

Cultura e carcere 20/50
Portale su fede e omosessualità 17/50
Il blog degli anziani bolognesi, gli umarells 16/50
Bello bello bello che ci siano posti così e che siano ben visitati. Grazie di esserci, ragazze e ragazzi.

P. S. Per le immagini, ho pensato alle Isole Eolie di Bartolino Leone. Ho trovato tre fotografie scattate nel maggio 1949 dal fotografo Gordon Parks per la rivista Life. Ingrid Bergman e Roberto Rossellini stavano girando il film Stromboli. Non hanno l'aria molto contenta, doveva essere dura per loro in quel periodo.


14 commenti:

Roby ha detto...

Scusa, Solimano, se esco un po' fuori dal seminato, ma questa storia delle categorie mi intriga: secondo te i siti ufficiali dei cantanti Anna Tatangelo e Gigi D'Alessio a quale appartengono? "Musica del XXI secolo"? E per di più, per accedere ad alcune sezioni (il loro blog, le foto, ecc.) bisogna iscriversi al loro FANCLUB pagando una somma di circa 60 euro annuali!!!
Per saperne di più, chiedete ad Amfortas: lui è informatissssssimo sul sito della Tatangelo...

Roby

Giuliano ha detto...

Caro Solimano, Giuliano è ben contento di non avere alcun titolo nobiliare in famiglia! Parafrasando Brecht, dietro alle grandi ricchezze (e ai titoli nobiliari) c'è sempre qualche tara o qualcosa di losco. Basta studiare un po' di storia, o leggere Shakespeare, o Machiavelli.
Meglio, molto meglio, discendere da operai e contadini.

In attesa della Lectio Magistralis di Herr Doktor Amfortas sulla Tatangelo....

Giuliano ha detto...

Il signore coi baffi è Tonino Guerra, lo si riconosce benissimo. Gli altri, bisognerebbe pensarci.

Arfasatto ha detto...

Veramente "gustoso", come dice una mia amica che prendiamo sempre in giro. Certo che in "varia" non poteva che esserci un po' di tutto, dalle isole Eolie al canapè. Quello che mi diverte di più è "Temi sul futuro dell'umanità", che mi fa pensare al "Brevi cenni sull'universo" di Umberto Eco.
Ciao

giulia ha detto...

Sei davvero unico, Solimano. Cosa sai trarre tu dal web credo nessuno ci riesce...
e in quanto a quelle "voci fuori dal coro", hai ragione tu, sono tutti così stonati che come farebbero a cantare in un coro... meno male che ne stanno fuori.
Un caro saluto, Giulia

Solimano ha detto...

Roby, non mi meraviglia che il FANCLUB chieda 69 euro all'anno, ci si può sempre provare, mi meraviglia che ci sia chi glieli dà. Ma com'è, la Tatangelo? Eh? 'Na bella fimmina? Chiederemo ad Amfortas che per me non s'intende solo di opera lirica.
Giuliano, è inutile che fai una politica di low profile con me, tu sei il Barone Cosimo Piovasco di Rondò, mentre io sono Gurdulù. Lo so che sono in due romanzi diversi ma ogni tanto quei due si incontrano, non sono né dimezzati né tampoco inesistenti.
Sì, penso proprio che ci sia Tonino Guerra nella foto, che era praticamente un giovinetto. Allora esistevano fotografi come questo Gordon Parks, che con tre fotografie dà il senso di che aria tirasse a Stromboli mentre giravano il film.
Elena, tutti i blog (o siti) che ho citati si possono vedere agevolmente andando qui sul contatore in fondo alla Home page. Si clicca su Cultura e si apre tutta la classifica, se non l'hai mai fatto, prova a guardarci: di ogni blog in classifica compare una videata presa in home page da Shynistat. Nel mio caso c'è Nanni Moretti in Bianca, e ne sono ben contento.
Giulia, il punto è che in Italia tutti premettono di essere indipendenti, la tipica excusatio non petita accusatio manifesta. A te do il consiglio che ho dato anche ad Elena, è divertente darci un'occhiata. Si vede come è organizzata la classifica, ed io, che la vedo spesso, so anche qualche truschino che forse qualcuno adotta per incrementare le visite, perché a quei livelli entra in gioco un altro fattore: la pubblicità. Io non ho nessuna intenzione di metterla su Abbracci e pop corn, ma non tutti ragionano in questo modo. Sono discorsi che normalmente non si fanno, tutti zitti e boni, io mi diverto a parlarne un po' per sfottere un po' perché credo sia utile, se non altro a dedicare il proprio tempo ad attività più gradevoli.

grazie e saludos
Solimano

Habanera ha detto...

Mi sono divertita moltissimo leggendo questo post. Solo dopo ho guardato le immagini e mi ha colpito la tristezza di Ingrid.
Quasi non sembra lei in quelle foto, chissà cosa le stava facendo passare quell'uomo che aveva amato tanto e che l'ha delusa tanto.
H.

Amfortas ha detto...

Beh, io non ho molto da dire sulla Tatangelo, che ho citato sul mio blog solo per fare un esempio di quella che io considero porcheria musicale.
Va da sé che avrei potuto scriverne altri di nomi, ma ritenevo che la Tatangelo avesse un seguito modesto e che quindi non avrei ricevuto tonnellate di mail schifate e insulti.
Mi sbagliavo, perché non è stato così :-), però chissenefrega.
Resta il fatto che mi ricomplimento col suo web designer, perché è indiscutibile che di primo acchito, sul suo sito in fondo a sinistra, si legga Visita il nuovo fanculo di Anna Tatangelo invece di fanclub.
Che si paghi per leggere delle sue gesta memorabili (?) me l'ha fatto notare Giuliano, che è evidentemente attratto dalla bella Anna.
Solimano, credo che sia una bella ragazza, sì, ma non è il mio tipo mentre io potrei essere il suo, se avessi la cultura di Briatore.
In quanto alla varietà singolare delle proposte in Rete, io mi diverto moltissimo a seguire i link dei referrer: ogni tanto m'imbatto in blog o siti che si occupano di argomenti di nicchia sconosciuti ai più, tipo il blog di Chewbacca, o mille modi per capire l'identità sessuale del tapiro maschio (se è maschio, voglio dire, al massimo può essere gay no? Non è che ci vogliono mille modi per capirlo: prendi un altro tapiro maschio e se s'ingroppano è gay).
Insomma blog di questo tipo hanno rank altissimi, perché immagino che riescano a concentrare tutta la popolazione maschia di tapiri incerti sulla loro identità sessuale, che non devono essere pochi.
È un po' quello che predica dalle austere colonne del Corriere della Sera il puntuto Aldo Grasso: anche la TV dovrebbe curare le nicchie.
Io sogno una trasmissione RAI che si occupi dell'obsolescenza pianificata della tastiera da pc per mancini, ad esempio, oppure una serata dedicata ai misteri della coltivazione dell'orchidea nana delle Alpi, magari seguita da un' autorevole intervista a un medico specialista sulle cause dell'insorgenza dell'orchite nei terranova nani.
So, purtroppo, che mi dovrò accontentare di altri indagini antropologiche di massa, invece, tipo il Grande Fratello che ho scoperto che quest'anno si avvale del valore aggiunto di una scenografa triestina affetta, inspiegabilmente, da orchite ad entrambe le salpingi, dette anche Basso Tuba di Faloppio.

Giuliano ha detto...

Habanera, non vorrei sbagliare ma mi pare che Isabella Rossellini sia del '52, e poi ci sia ancora qualche figlio della coppia. Insomma, sono stati insieme ancora un bel po', dopo Stromboli - però non sono un esperto. Penso che questi fossero i momenti felici, anche se dalle foto è dura capirlo.

Solimano, se vuoi dire che vivo sulle piante e sto su un altro pianeta, mi sa che hai ragione (però le piante, li rami, col mio peso...)

Caro Amfortas, l'unica cosa che apprezzo nella musica leggera italiana e mondiale è la notevole presenza di bei siti. Per esempio, Shakira: un bel sito davvero. Vezzosa, graziosa, che altro dire: sono le uniche parole che mi vengono.

Habanera ha detto...

Hai ragione Giuliano, ho fatto un bel pasticcio temporale.
Durante la lavorazione di Stromboli in effetti la coppia era appena all'inizio della love story.
I musi lunghi erano dovuti probabilmente ad altre cause e la delusione amorosa, conclusa con la separazione definitiva nel 1957, è ancora di là da venire.
Robertino, il primo figlio della coppia, è nato poco prima del matrimonio, avvenuto nel 1950, e le due gemelle Isabella ed Isotta sono del 52.
Ma già nel 56 Ingrid se ne torna in America. Il grande amore, che tanto aveva indignato gli americani, era ormai finito.
H.

Arfasatto ha detto...

Ame, cari Habanera e Giuliano, il viso di Ingrid sembra soprattutto piuttosto stanco. Le foto sono belle, davvero, come spesso riescono ad essere quelle in b/n di un tempo non troppo lontano.
Solimano, sono andata a vedere (grazie delle tue chiare spiegazioni) e c'è da divertirsi.
Di Anna Tatangelo so poco, ricordo che ha sfasciato la famiglia di Gigi D'Alessio (!) ed ora, credo, è sposata con lui; o qualcosa di simile, è tanto che non vado dal parrucchiere e sono rimasta indietro eh eh.

Giuliano ha detto...

A pensarci bene, i venditori di libri hanno due sole categorie: "scolastica" e "altro".
Una divisione di grande praticità, penso che anche i vecchi Mondadori e Rizzoli ragionassero così. (mica come noi che ci facciamo delle fisime su come mettere i libri negli scaffali)

Solimano ha detto...

Amfortas, del tutto prodigioso il
Visita il nuovo fanculo di Anna Tatangelo.
Lo trovo inferiore solo ad un altro lapsus che penso proprio fosse stato voluto, perché vabbè il caso, ma questo è un caso singolarissimo.
Avete presente Franco Maria Ricci? L'editore delle tiramentosissima rivista FMR?
Abitava a Milano in via Cino del Duca, e sull'elenco telefonico (e cartaceo...) della SIP la via comparve come via Culo del Duca. Tutta una certa Italia sghignazzò per mesi, per una serie di motivi non solo cul-turali.
Per il resto, preferirei visitare un sito sulle cause dell'insorgenza dell'orchite nei terranova nani piuttosto che un sito sui temi del futuro dell'umanità.
Non posso sopportare la genericità. E' vero che non siamo più ai tempi di Talete di Mileto che sapeva tutto, è impossibile sapere tutto. Occorre essere vasti, questo sì, ma non generici, ci sono alcune cose in cui ciascuno deve saper scavare.
A svegliare i poveri pianeti che dormono il sonno dei giusti siamo capaci tutti. Che ci vuole, a risvegliare un pianeta?
Aggiungo che al blog di Chewbacca sono personalmente molto interessato.
Quando uno parla troppo di massimi sistemi è regolarmente uno che fa le puzze nei piccoli dettagli.
Giuliano, Habanera, Elena, guardando le foto fatte da Gordon Sparks penso che i problemi che avevano Roberto e Ingrid fossero che gli stavano tutti addosso col fucile puntato, sia i moralisti che i critici invidiosi e che doveva essere duro l'ambiente locale: isola di Stromboli anno 1949 (e la Magnani che girava il film Vulcano sull'altra isola...)

saludos
Solimano

Giuliano ha detto...

Ho scritto una cosa sbagliata nel mio commento precedente: i librai dividono i libri che vendono in due sezioni, "scolastica" e "varia".
Nella "varia" c'è tutto, trattati di filosofia, fumetti, romanzi, libri di cucina...