domenica 6 marzo 2011

Ogni promessa è debito

di Ottavio


Per il libro di Primo-Solimano siamo finalmente giunti alla meta. Il percorso iniziato lo scorso anno con la decisione dell’associazione Novaluna, di cui Primo faceva parte, di pubblicare in suo ricordo alcuni dei suoi scritti in rete, sta per concludersi con la stampa del libro di cui vedete l’immagine della bozza di copertina. Il libro andrà in stampa i primi giorni della prossima settimana e uscirà in tempo per il primo anniversario della sua scomparsa. Sinceramente ci sembra sia venuto molto bene, anche grazie al lavoro di due bravissime grafiche che collaborano con l’associazione in occasione come questa.
Abbiamo scelto le Novellette degli odori perché rappresentano un’autobiografia (involontaria?): a parte l’ordine cronologico vi si delinea la vita di Primo; e La grande Bua, cronaca di una depressione, narrata con leggerezza ed ironia, secondo il suo inconfondibile stile.
Il libro, di centoventi pagine, stampato in bianco e nero per esigenze economiche, avrà un costo di 10 € a copia.
Nei prossimi giorni riprenderò contatto via email con gli autori e frequentatori del blog Stanze all’aria che hanno manifestato l’intenzione di acquistare delle copie del libro per definire le modalità della “fornitura”. Chi non avesse ancora prenotato copie del libro ed intendesse farlo ora può scrivere all’indirizzo email dell’associazione info.novalunamonza@gmail.com.

8 commenti:

Barbara ha detto...

Bravi!

zena ha detto...

Ne sono commossa, grazie!
zena

Silvia ha detto...

Ne sono felice...

Roby ha detto...

Evviva!!!!! Confermo il mio ordine di qualche mese fa, e cmq te lo reinvio per e-mail!!!!

GRAZIE!!!!

ROBY

mazapegul ha detto...

Grazie Ottavio! Ti riscrivo tra stasera e domani per chiedere copia del libro!
Ciao,
Maz

Silvia ha detto...

Ciao Primo...

giacy.nta ha detto...

Ho aperto il mio blog qualche giorno prima che Primo smettesse di pubblicare. Leggendo i post del blog di Habanera ho avuto modo di apprezzarlo e di sentirmi defraudata dalla sua scomparsa non meno di voi tutti che avete avuto la fortuna di averlo per amico. Mi sarebbe davvero piaciuto confrontarmi in modo diretto con lui. Sono stati proprio i vostri bei blog ad indurmi ad aprirne uno ed il gesto di pubblicare gli scritti di Primo ( che desidererei avere anch'io ) mi conferma della eccezionale sensibilità del vostro gruppo.
Un caro saluto a voi tutti,
Giacinta

zena ha detto...

Questo, che sta passando, è un giorno che non si dimentica.