sabato 27 marzo 2010

Non so scrivere commiati

Barbara

Non sono capace di scrivere quello che ho dentro.
Voi tutti avete parlato dei vostri ricordi e dei vostri sentimenti molto meglio di quanto mai potrò fare io.
Sono brava a inventare racconti in cui rido e scherzo di tutto. Sbatto sul web le mie vicende tragi-comiche senza troppe remore e non mi faccio problemi a trasformare qualsiasi cosa in una risata liberatoria.

Ma su altre cose sono estremamente riservata.
Stavolta è così.
Maz ci ha chiesto di scrivere qualcosa su Solimano, o per Solimano.
Non lo so fare.
Non lo so fare perchè tutto quello che ho scritto finora qui su Stanzeallaria e su Abbracciepopcorn l'ho fatto per lui. Perchè c'era lui che mi incoraggiava, mi spronava, punzecchiava e sgridava. A torto o ragione che fosse, questo l'ho sempre considerato il suo blog. Un blog bellissimo dove mi ospitava, insieme a tante altre persone meravigliose.
Adesso chiudo la porta della mia stanza e restituisco la chiave.

Grazie Primo, per questa bellissima avventura.

13 commenti:

zena ha detto...

Mi prende un dolore quando passo per queste Stanze che mi rende afasica.
Non so dire.
Non so scrivere.

Silvia ha detto...

Io sono volata altrove.
Altrove per non pensare, altrove perchè ho bisogno di avere orizzonti che non mi obblighino a riscontrare un vuoto.

Un altro.

Ancora.

Sono altrove, per ora, e non so per quanto sarà.
Il tempo necessario, non mi do limiti. La fatica di procedere, comunque, giustifica ogni comportamento e poi ognuno di noi è diverso.
Ogni tanto accendo, leggo poco, di corsa e col magone, spengo alla svelta e volo altrove.

Dove Lui non sarebbe mai stato, dove un Altro, non sarebbe mai stato, dove Voi, probabilmente non sarete mai.

Ho assistito ad uno splendido Aspettanfo Godot, che mi ha riavvicinata a lui, sono andata alla mostra di Schiele, bellissima, che gli ho dedicato, mentre gustavo splendide opere.

Poi sono volata altrove.

Siamo in due Barbara su questa strada. Io vado in giro con la Jole e penso che nessun altro, adesso, sarebbe così entusiasta, pieno di idee, di vulcanici progetti per un semplice giro in bici.
Questo mi faceva sentire meno sola, mi stava riconciliando con la vita.
Mi piacciono gli entusiasimi, ero abituata a questo.

Il suo sguardo onnicomprensivo e la sua vitalità dirompente sono insontituibili.

E io devo farmene una ragione.
E volo via.

Un abbraccio di cuore Barbara.
Buona vita dal più profondo sentire.

Vi abbraccio tutti, davvero, siete un pezzetto dentro di me.
Ma io ora, devo andare via.

giulia ha detto...

Cara Barbara,
una cosa che devo a Primo è di aver conosciuto gente come te e come tutti quelli con cui ho condiviso questo posto fin dall'inizio. Mi sembra giusto dire questo. Non dimenticherò nessuna delle persone che hanno vissuto dei bei momenti insieme. Mi è dispiaciuto molto il giorno in cui qualcosa si è rotto, ma ormai sono tempi passati.

Ora come Zena non riesco più a dire nulla. Anche perchè altri dolori si stanno aggiungendo alla mia vita.

Ti lascio, però, un abbraccio forte.

Un abbraccio a tutti voi e un grazie per i bei momenti che mi avete regalato. Questo luogo è stato voluto da Primo, ma è stato riempito da tanta umanità da tutti quelli che hanno partecipato.

Roby ha detto...

Care tutte,
vi capisco. Dico davvero. E mi dispiace per tutte e per ognuna (in particolare, Giulia, per le sofferenze cui accenni).

Sono in partenza anch'io, nel senso letterale del termine, perchè passerò a Malta con la famiglia quasi tutta la settimana di Pasqua. Un posto mai visto, un'isola, una latitudine diversa: chissà cosa ne ricaverò?

Un baciottone, a tutte e ad ognuna

Roby

Roby ha detto...

Post Scriptum: dimenticavo...

io dal mio viaggetto RITORNERO' QUA, per via di una certa promessa fatta, e magari vi racconterò tre o quattro delle mie quisquilie.

Mi auguro di ritrovarvi...

[;->>>]

Un abbraccione da

Roby

ottavio ha detto...

Barbara, sono un affezionato lettore dei tuoi post, specie di quelli su Abbracci e pop corn, da quando ho (quasi) esaurito la mia vena "cinematografica". Mi piacciono perchè si riferiscono in genere a film che non ho visto e quindi complementari ai miei. (Li leggo e non commento, e così ogni tanto mi prendevo i rimbrotti di Primo.)
Vorrei dirti, per quanto scrivi in questo post, che la tua decisione mi dispiace, anche se rispetto i tuoi sentimenti.
Però spero in un tuo futuro ripensamento...

Saluti. Ottavio

Angelica ha detto...

Cara Barbara,
ti scrivo in ritardo perche' sono appena tornato dagli USA, con una settimana di cose lasciate da parte che mi perseguitano. Sono stretto tra due scelte insieme sincere e retoriche: scrivere qui perché Primo avrebbe probabilmente voluto che così si facesse; non scrivere perché senza Primo questo posto non può più essere lo stesso. Ce n'è una terza: scrivere perché Primo, con sapienza e sforzo, ha messo insieme un gruppo di persone e di scritture che funziona, che sarebbe un peccato lasciar cadere senza fare un tentativo. Se il gruppo non era solo frutto del titanico sforzo di Primo, ciò che a Primo non sarebbe piaciuto ammettere (lui si vedeva più nelle vesti di talent-scout, di organizzatore), può forse mantenere vitale -anche dopo questo bruttissimo colpo- la creatura di Solimano.
Non riesco a convincere del tutto neanche me stesso, ma ci provo. C'è tanto di Primo, in questo posto.
Nicola-Maz

Barbara ha detto...

Un abbraccio a Silvia,Zena, Giulia e Roby.

Per Ottavio e Maz: io vi ringrazio per la stima, davvero. Ma non me la sento più, soprattutto su stanze all'aria.
Qui non ho mai scritto cose di tipo "divulgativo", per così dire. Non ho mai parlato di un quadro, o un artista, o di chissà cosa. Ho sempre scritto post estremamente scherzosi sulla mia vita quotidiana. Per scherzare li chiamavo "i post del cazzeggio", e poi ne ridevo sempre di gusto con Primo. Non me la sento proprio di cazzeggiare e fare la simpaticona, adesso. Vi seguirò e commenterò, questo sì. Io Maz, davvero, non lo so cosa Primo avrebbe voluto, se non continuare a scrivere ed essere letto. Allora questo mi ripropongo di fare col tempo, voglio leggere tutte le sue cose, e commentarle.

Diverso è il discorso su Abbracciepopcorn. Lì sì mi piacerebbe continuare, perchè scrivere di film è più impersonale, c'è meno coinvolgimento emotivo. Però senza admin non penso che sia possibile andare avanti a lungo.

E a proposito del discorso admin, bisogna che chi decide di restare su stanze all'aria si faccia carico di questo problema e veda come si può risolvere, perchè al di là delle nobili intenzioni ci saranno un mare di problemi tecnici da fronteggiare.

Vi abbraccio tutti, buona Pasqua.

Silvia ha detto...

Buona Pasqua Barbara. Un abbraccio a te e alla tua bellissima famiglia:)

Roby ha detto...

Carissima Barbara,
rileggendo il tuo post e i relativi commenti, non posso fare a meno di tornare sull'argomento per dirti due paroline all'orecchio...

...secondo me tu non sei solo capace di "cazzeggiare" -come dici- ma sei anche molto molto molto brava a "scrivere". Me lo diceva anche Primo proprio pochi giorni prima di. Ecco, tutto qui. Volevo solo che tu lo sapessi.

Baciotti

Roby

Barbara ha detto...

Roby, ti ringrazio tanto. Davvero.

Io adesso devo cuocere per un po' con la mia acqua, ho riaperto il mio blog, ricominciato a scrivere le solite cose da ridere, insomma, sto cercando di ricominciare, facendo tesoro delle cose che ho imparato.

Detto questo vorrei ribadire una cosa, che è molto più importante dei miei tentennamenti.

Oh voi, che volete tenere aperto Stanze all'aria, dovete trovare un modo per risolvere il problema dell'admin.

Su Aep ho già visto alcuni messaggi di spam, che nessuno può cancellare, e anche qui, essendo un collettivo, ci sarà bisogno di un coordinatore.
Io non mi intendo molto di informatica, non so come si possa fare, ma prima o poi bisognerà prendere in considerazione questo problema concreto. Avete qualche idea?

Barbara ha detto...

Roby, ti ringrazio tanto. Davvero.

Io adesso devo cuocere per un po' con la mia acqua, ho riaperto il mio blog, ricominciato a scrivere le solite cose da ridere, insomma, sto cercando di ricominciare, facendo tesoro delle cose che ho imparato.

Detto questo vorrei ribadire una cosa, che è molto più importante dei miei tentennamenti.

Oh voi, che volete tenere aperto Stanze all'aria, dovete trovare un modo per risolvere il problema dell'admin.

Su Aep ho già visto alcuni messaggi di spam, che nessuno può cancellare, e anche qui, essendo un collettivo, ci sarà bisogno di un coordinatore.
Io non mi intendo molto di informatica, non so come si possa fare, ma prima o poi bisognerà prendere in considerazione questo problema concreto. Avete qualche idea?

Roby ha detto...

Cara Barbara,
prego-non-c'è-di-che!!!!!

Io m'intendo di questioni tecniche molto meno di te, ma se non sbaglio Ottavio ha la possibilità di cancellare gli spam di cui parli e di fare un po' d'ordine nel blog, grazie alla facoltà datagli da Primo stesso.

Per il resto non so: confido in illuminazioni da chi ne sa di più...


Baciottoni

R. (tornata oggi al lavoro, con molta poca voglia...!)