martedì 6 ottobre 2009

Fanzine del marchigiano

Barbara




Quelli della SEM Production sono i miti della valle del Chienti, i loro ridoppiaggi ormai appartengono alla leggenda.
Da notare la perfezione del labbiale.

Il seguente testo è un piccolo supporto alla visione di questo video:

http://www.youtube.com/watch?v=svg_4hK7PS8


Nicola è un ragazzetto di giù a Pisciara, che frequenta l'ISITPS Istituto Professionale di Stato per i Servizi... insomma fa l'Alberghiero a Sant'Elpidio e partecipa attivamente a tutte le lezioni!

Professore: -Se per caso voglio farmi un piatto di tortellini alla boscaiola, io ci devo mettere, quali ingredienti?
Classe: -...
Professore: -Dai che è facile. Mi sapete dire come si fa?
C:- Panna funghi e piselli.
P:-Bravi esatto. Importantissima la cottura del tortellino. Non vi sbagliate, al dente e la carne macinata magra. Comunque sembra che studiate. E se io vi chiedo di fare un bel pesto alla genovese corposo, che ingredienti ci mettete?
C: -...
P: -Eh, Nicola!
Nicola: - Prezzemolo pinoli e olio!
P:-Prezzemolo? No, guarda che è errato. Non c'è.
N:- Senti, non penso che possano essere sbagliate le ricette di Suor Germana.
P: -Beh, vedi Nicola, capita che qualcuno cambi gli ingredienti per sperimentare qualcosa di nuovo, ma sul pesto ci vuole il basilico.
N:- Sì, ma il prezzemolo ci si può mettere.
P:- Beh, non è il discorso di mettere gli ingredienti a caso e basta...il basilico si sente. Mi dispiace ma non ti applichi e io ti do quattro. E stasera ci parlo io con tua madre ai colloqui.
N: -Allora cerchi un motivo per farmi incazzare?
P:-Che vorresti dire con questo?
N:- Lo so che state pensando di rimandarmi a settembre tu e Pippo il cuoco!
P:-Settembre?
N:-Non fare il finto tonto se no ti becchi un calcio!
P: - Che mi becco io?
N:-Se lo acchiappo a Pippo gli tolgo il cappello e...gli strappo i capelli! Lo ficco dentro il calderone!
P:-Basta parlare di lui.
N:-Stasera faccio una strage!
P:-Calmati! Dove l'hai letto che ci vuole il prezzemolo sul pesto alla genovese?Dimmelo!
N:-E dàgli!
P:-Subito!
N: -Sta scritto sulle Ricette...
P:-No! Fuori!

Ma i risultati dei suoi esperimenti in cucina non sono dei migliori

N:- Veronica, ti piace questa prelibatezza?
V:-Ma che schifo mi hai dato?
N: -Faccio meglio il mascarpone.
V:-Datti all'ippica Nicola.

La depressione lo porta da Steps, lo psicologo degli chef.
S:-Che hai fatto, che mi chiami di sabato?
N:-Ste, ho un problema a scuola.
S:-Devi rimediare?...Quale materia?
N:-Cucina, ma tanto tu lo sai, tanto mamma te l'ha detto. Che t'ha detto?
S:-Che se non studi ti manda a lavorare. Guarda che così ti fai bocciare: fai questione col professore, minacci il cuoco, fai vomitare la povera Veronica perchè metti il prezzemolo dentro il pesto e poi ti sei fatto anche cacciare!
N:-Ma pure questo sai?
S:-Che sei andato fuori? Ehhh!Certo che lo so!
N:-Cazzo che storia!
S:-Vuoi mandare a puttane un anno e una carriera sicura da cuoco per andare a giocare a pallone al campetto di Liberto? Ti serve un aiuto: altrimenti che mi chiamavi a fare? Però sono sicuro che non è psicologico, dimmi la verità, dai su: che ti serve?
N: -Mi devi rubare un libro dalla cucina della scuola stanotte. Solo tu mi puoi salvare. Mi aiuti, Ste?
S:-Occhei! Quale libro è?
N:-Le ricette di Pippo. Sta dentro la credenza.
S:-E' l'ultimo?...Quale è? Quello bianco?
N:-Speriamo che non se ne accorga nessuno. Non voglio fare questione con Pippo.
S:-Elvira che dice?
N:-Non lo sa. Tu puoi rischiare, tanto Elvira lascia sempre la finestra aperta di notte giù in cucina. Ti devo prestare la scala?
S:-No. Mi arrampico.
N:-Me lo puoi lasciare là di fuori, Ste? Sotto la panchina?
S:-Fidati.


4 commenti:

Solimano ha detto...

Sono nella sala multimediale della Biblioteca di Lissone, a causa dei cronici problemi del PC (mi hanno detto domani pomeriggio... mbah!).
Quindi non posso gustarmi lo YouTube, sennò i silenti compagni di banco mi saltano addosso.
Quindi commenterò più tardi...
A proposito dei marchigiani, me n'è venuta in mente una che mi disse il maggiore dei miei otto cugini marchigiani (quello che non c'è più): "Pompeo Magno era marchigiano, solo che nessuno lo sa, proprio perché era marchigiano".

grazie e saluti, Barbara
Solimano

Giulia ha detto...

Davvero divertente. Sono bravissimi...
Un abbraccio

Solimano ha detto...

La valle del Chienti... fra un po' ne parlerò, del Chienti, ma sprattutto dei posti che gli stanno attorno (sarebbe meglio dire: sopra, vista la portata del fiumicello, parente lontano del Rio delle Amazzoni).
Quando sento questi ridoppiaggi stranianti, mi viene in mente Pamela Tiffin doppiata in marchigiano in "Straziami ma di baci saziami". I cinefili asseriscono che anche Nino Manfredi faceva una parte di marchigiano. Non è vero, è un ciociaro di Alatri, ridotto per amore a fare il barbiere in un paese marchigiano di cui non ricordo il nome.

Ma di fronte ad un video tape così, dimmi Barbara, sono più quelli che ridono o quelli che s'incazzano nel vedere gli altri ridere senza capirne il motivo?

saluti Barbara
Solimano

Barbara ha detto...

Solimano:
non c'è dubbio, sono molti di più quelli che si incazzano.
Ma poverini, è solo perchè non conoscono il verbo (in senso stretto).

Da qui l'altissimo dovere morale di esportare il dialetto, come solo Marisa (no Marino) ha saputo fare!

Ecco perchè ho perso ben venti minuti, no dico venti!!!, a fare una perifrasi dettagliata et accuratissima, così che chiunque sopra Ancona e sotto San Benedetto possa sentirsi 'mbochetto marchisciano! ;-)