domenica 22 marzo 2009

Sofia Luna al cinema

Barbara

Ieri sera io e Franti abbiamo portato la nostra primogenita al cinema, per la prima volta nei suoi due anni e mezzo di vita.
Abbiamo scelto un cartone che la piccola conosceva bene (grazie streaming!) perchè così non avrebbe avuto problemi particolari con la trama e avrebbe potuto godersi lo spettacolo senza chiedere ogni due minuti "che fa adesso, mamma?".
Sono stata tutta la settimana a prepararla all'evento, spiegandole che al cinema si deve stare zitti, o al limite parlare piano piano e che la storia non è piccola come sul computer, ma GANDE GANDE.
Dopo questo lungo training siamo andati; io e il maritozzo eravamo più emozionati di lei.
Ebbene, è mio grande orgoglio e gioia comunicarvi che la pargola ha retto in maniera inappuntabile quasi tutto il film, ha ceduto solo ad un quarto d'ora dalla fine, quando il desiderio di caramelle ha sopraffatto lo stupore cinefilo! Core de mamma!

Visto che stiamo facendo tutti outing: questi siamo io e il secondogenito. Nella vita io sono cicciona, ma siccome in questa foto si nota poco, scelgo questa qua ahah!

8 commenti:

Giulia ha detto...

Barbara, quanto siete dolci tutti e due...
E così la tua bambina ha fatto il battesimo del cinema con successo... Sono tutti momenti magici "le prime volte"...

Bacioni a te e ai tuoi cuccioli

Giulia

Roby ha detto...

Mi hai fatto ricordare la mi'figliola a 3 anni, quando un bimbo poco più grande, vedendola ai giardinetti, gridò agli amichetti con aria canzonatoria: "Guardate, ecco la CICCIONA!"
Lei avvampò tutta, gli puntò contro un rametto a mo' di spada sguainata ed esclamò, sicura di sè: "Non sono una cicciona: IO SONO FEDERICA L. !!!!"

Tu sei Barbara, e sei speciale, come i tuoi due gioielli ed il tuo fortunatissimo consorte!!!

Roby

PS: congratulazioni a Sofia Luna per il suo primo film in GANDE!!!!

Barbara ha detto...

Giulia: come ho detto nel post, eravamo più emozionati noi di lei. Dovevate vederci, io e Franti sembravamo due scolarette in gita.

Roby: eh lo so... ma dal punto di vista "ciccia", due gravidanze in tre anni sono state una mazzata terribile per la mia autostima....

Silvia ha detto...

Adoro i quadretti familiari, mi tengono compagnia al cuore e questo è davvero GANDE GANDE.

La foto è bellissima e tua figlie è un amore che spupazzerei avanti e indietro e via via... Tu non sembri affatto grassa e hai un viso luminoso, e a proposito di luce la piantana che vedo in fondo alla stanza mi piace una mucchia. Porta pazienza ho un debole per i punti luce.

Solimano ha detto...

Eh, Barbara, l'abbiamo vissuta anche noi (qualche tempo fa), la prima volta nel cinema col piccolo. Lui lo sa che siamo in situazione di assoluta dipendenza (non guardiamo il film, guardiamo lui, cercando di non farcene accorgere) e si atteggia come fosse un giurato della Mostra di Venezia. E' una piccola iniziazione non cercata dal piccolo (o dalla piccola, fa l'istess), ma voluta da noi: è andato al cinema a tre anni, ha cominciato a leggere a tre anni e mezzo, ha cominciato a scrivere a quattro anni, per il Premio Nobel occorre aspettare un po', ma a sei anni massimo sette se lo becca, a meno che 'sti scandinavi non se faccino corrompe dar settantottenne soldoso e raccomandato, molto meno meritevole der ciccetto mio che a sett'anni sà scrive sonetti caudati e canta mejo de Jacques Brel, che oltretutto è pure belga, poverello! Core de mamma (e de papà, per core de nonna e nonno ce vole un post apposito). E' giusto così, guai se no.

grazie Barbara e saludos
Solimano

Barbara ha detto...

Silvia: il punto luce serve a distrarre dal sottostante ficus in agonia...

Solimano: giusto! Il premio Nobel è il minimo!

Silvia ha detto...

Povere piante! Io che ho il pollice verde soffro sempre di fronte a queste cose. Portala a zia Silvia và!:)

sabrinamanca ha detto...

Ho due, anzi tre amiche che hanno affrontato due gravidanze a distanza ravvicinata, sono sempre morte di stanchezza e si consolano l'una con l'altra dicendo, ma poi cresce pure il secondo e giocheranno insieme e allora, allora si' che sarà davvero bellissimo!
Tu sei bella bella, solare, raggiante, la tua cinefila una bimba saggia e il piccolino una meraviglia, quasi quasi ci faccio un pensierino anche io!